Fondo del violoncello

Un rapido aggiornamento sulla costruzione del violoncello. Sto realizzando la scultura esterna del fondo. In particolare sto realizzando il pianetto dei bordi, per poi raccordarli con le quinte e la sesta di curvatura. Il fondo in acero in un pezzo unico mi sta dando del filo da torcere. A forza di lavoro di sgorbia e di pialletti sono riuscito a portare il bordo da un’altezza di quasi 3 cm fino a quasi 5-6 mm. Adesso inizia la finitura, per portare questo bordo ad altezza uniforme lungo tutto il perimetro, di circa 5.5 mm nelle CC, 6 mm alle punte e 5 altrove. Seguirà poi la vera e propria scultura del fondo con le quinte e la sesta.

IMG_20180408_173242.jpg
Definizione del pianetto dei bordi sul fondo in acero del violoncello.

Lavorare interamente a mano, con solo semplici attrezzi quali pialletti e sgorbie, sul fondo di violoncello in acero è davvero una prova di resistenza fisica! Ma la soddisfazione di vedere uno strumento piano piano prendere forma da un massello di legno rettangolare è qualcosa di impagabile e che compensa qualsiasi fatica. Avrei potuto utilizzare una fresa e fare questo lavoro in dieci minuti, invece di due giorni, senza durare fatica. Ma per me non è così che funziona la liuteria. Le mani hanno bisogno dei calli per acquisire esperienza e sensibilità.