Scegliere il legno fin dall’inizio di un nuovo progetto

Una delle fasi più belle di questo lavoro è la scelta del legno, quando si decide di avviare un nuovo strumento. È bene avere fin da subito le idee chiare di quello che si vuole ottenere. E la prima fase fondamentale è proprio la scelta del legno. Non solo del legno che si utilizzerà per primo, ma parlo di tutto il legno per lo strumento, fondo, fasce e testa con manico e piano armonico. A me piace che tutto venga selezionato fin dall’inizio e non ad esempio scegliere il piano armonico in un secondo momento. L’ideale sarebbe poi avere fondo fasce e manico con testa esattamente dallo stesso albero, per una questione di uniformità estetica, ma questo non sempre è possibile. Si cercherà pertanto di abbinare fondo fasce e manico/testa in modo che il legno sia simile esteticamente (venatura, marezzatura, colore).

cropped-legno.jpg

Per il piano armonico c’è più libertà di scelta, ma anche in tal caso preferisco fin dall’inizio avere in mente quello che voglio ottenere e con quali legni. È una questione di ordine mentale, di organizzazione, che in questo lavoro sono fondamentali. Io seleziono subito e preparo anche il legno per zocchetti e controfasce, che realizzo in salice rosso.

Messo da parte tutto il legno per lo strumento, è ora di iniziare a fare un po’ di trucioli! 😊