I bordi della viola

Oggi un rapido aggiornamento sulla costruzione della viola. Sono alla realizzazione dei bordi. Il filetto è stato effettuato, la sguscia anche, il raccordo quindi dal bordo fino alle bombature di tavola armonica e fondo è stato ormai definito e rifinito a rasiera. Ho effettuato la filettatura e la sguscia a cassa chiusa, come mia abitudine finora. Il lavoro di rasiera è molto importante per avere una curva di raccordo sinuosa e armonica fra bordi e bombature, senza scalini, senza bozzi e senza affossamenti. Anche il filetto deve scorrere senza irregolarità, ovvero punti in cui è più alto e altri in cui più affossato, ma deve trovarsi tutto sullo stesso piano se guardato controluce. Fatte tutte queste operazioni, siamo al momento della lavorazione dei bordi. Questi, infatti, devono ancora essere arrotondati, dando a tutta la cassa un aspetto più armonioso e leggero.

FB_IMG_1519110835097.jpg
Piano armonico viola, con bordi pronti per la finitura.

L’arrotondamento dei bordi si fa con una lima, con un tampone di carta vetro, con una piallettina piccola, con un coltellino, dipende un po’ dalla propria mano. Io mi trovo bene con una lima e con un tampone di carta vetro e mi aiuto con un coltellino soprattutto nella zona delle CC e delle punte, dalla parte del bordo a contatto con le fasce.

Sulla curvatura, più o meno morbida o più o meno spigolosa da dare al bordo, si potrebbe dire che dipende molto dal gusto del liutaio e dal suo ideale estetico. Lasciare un bordo on angoli più vivi donerà allo strumento un carattere più forte e personale, che deve essere in accordo con il resto dello strumento, mentre dei bordi più arrotondati senza spigoli vivi tenderanno a dare allo strumento un maggiore senso di morbidezza e leggerezza.

Molta attenzione in particolare dovrà essere data all’arrotondamento del bordo in corrispondenza delle punte dello strumento. Le punte dovranno essere il più possibile simmetriche sia per lato destro e sinistro, sia per piano e fondo. Anche la larghezza finale delle punte è un aspetto molto importante che dà un forte impatto alla prima vista dello strumento.

Con la lavorazione finale dei bordi della tavola e del fondo si conclude la lavorazione sulla cassa dello strumento. A questo punto si inizia a pensare al manico e alla testa e allo scasso a coda di rondine per incollare il manico alla cassa dello strumento (Incastro a coda di rondine).

FB_IMG_1519110840644.jpg
Fondo in due pezzi della viola.