Estrazione della forma interna!

Lavorando con la forma interna o cremonese, ad un certo punto della costruzione arriva un passaggio cruciale, che il mio Maestro usa definire come “il parto”! È un passaggio molto complesso perché se durante l’incollaggio delle fasce agli zocchetti vi sono cadute gocce o colature di colla impreviste che hanno unito le fasce alla forma interna, il rischio di rompere le fasce diventa altissimo. Si deve quindi procedere con molta cautela, senza farsi prendere dall’ansia di voler togliere la forma velocemente.

cropped-img_20171029_1807401.jpg
Dopo l’estrazione della forma interna, lavorazione zocchetti ed applicazione timbri ed etichetta.

Per prima cosa occorre staccare gli zocchetti dalla forma interna. Si possono utilizzare coltellini piatti, scalpelli, se c’è spazio si può dare anche un colpetto con un martello sullo zocchetto verso l’esterno. La rottura del punto di incollaggio fra zocchetto e forma interna produce solitamente un suono forte e netto, che dà l’impressione di aver disintegrato tutto. 😊 Ecco, è a questo punto che si capisce se le fasce erano incollate alla forma in prossimità dello zocchetto! Staccati tutti gli zocchetti, si inizia a far scivolare verso l’alto la forma interna, evitando soqquadri pericolosi che creano tensione fra le fasce correndo il rischio di farle spezzare. Si agisce quindi a rotazione e gradualmente su tutti gli zocchetti facendo sollevare la forma in modo più possibile perpendicolare e regolare, a piccoli passi per volta, magari aiutandosi con dei leggeri colpi di un mazzuolo di legno sugli zocchetti. È sempre una bella soddisfazione riuscire ad estrarre una forma interna senza creare danni! Solitamente si toglie la forma interna dopo aver incollato il fondo alle fasce e controfasce. In questo modo la struttura del contorno dello strumento è già fissata. Si incolleranno poi il prima possibile le controfasce anche dal lato del piano armonico per evitare di lasciare le fasce libere senza più il supporto della forma interna.

Per avere una buona sicurezza di non fare danni durante la fase di rimozione della forma interna occorre lavorare accuratamente e con pulizia nelle fasi precedenti. È consigliabile quindi trattare la forma interna per qualche centimetro intorno agli zocchetti per evitare che la colla vi aderisca. Ad esempio applicando per sfregamento sulle pareti laterali della forma interna del sapone di una saponetta, o della cera di una candela. Oppure si può applicare del nastro adesivo sulla forma, o addirittura verniciare la forma interna. Io per maggior sicurezza applico prima della cera e poi anche del nastro adesivo. Un altro accorgimento importante è quello di lasciare fra zocchetto e forma interna uno scalino di circa 1 mm o meno, per tenere la fascia il più lontano possibile dalla forma.

Se si lavora con la forma esterna o francese, questo passaggio ovviamente non esiste. A me è stato insegnato a lavorare con la forma interna della tradizione cremonese antica, e a quel sistema mi sono abituato e lo ritengo il più stimolante per ottenere ogni volta un lavoro unico ed irripetibile. Ma parleremo di forma interna e forma esterna in un prossimo articolo.

Anche questa volta “il parto” è andato bene, non ci sono stati danni alle fasce! 😊